Via libera al vaccino in Europa

Via libera al vaccino in Europa: il 27 dicembre si inizia

L’Agenzia europea del farmaco (Ema, European Medicines Agency) come previsto, ha dato il via libera condizionale  questo pomeriggio al vaccino anti-Covid Pfizer-BioNTech. In poche ore anche la Commissione europea ha sciolto ogni riserva, con un’autorizzazione formale arrivata poco più di tre ore dopo la raccomandazione scientifica positiva. Aprendo potenzialmente i cancelli dello stabilimento di Puurs, in Belgio, l’unico della Pfizer fuori dagli Usa. Da dove partiranno i Tir per raggiungere i punti di distribuzione in tutto il continente.

Il presidente von der Leyen ha dichiarato

«Oggi aggiungiamo un capitolo importante a una storia di successo europea. Abbiamo approvato il primo vaccino sicuro ed efficace contro il Covid-19. Presto arriveranno altri vaccini. Le dosi del vaccino approvato oggi saranno disponibili per tutti i Paesi dell’Ue, contemporaneamente, alle stesse condizioni», ha dichiarato subito la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. La vaccinazione (vaccination day) inizierà, ha confermato, «il 27, 28 e 29 dicembre», anche se la Germania ha espresso la volontà di anticipare al 26.

Il premier Conte

«Una splendida notizia. Avevamo auspicato l’arrivo dei vaccini entro la fine dell’anno. Il 27 dicembre si parte», il premier Giuseppe Conte in un tweet. Il vaccino è stato quindi giudicato efficace e sicuro e non sarà compromesso dalla variante inglese. «Al momento» – ha riferito la direttrice della comunicazione dell’Ema, Marie-Agnes Heine – «non ci sono indicazioni che il vaccino non funzionerà contro la variante del Covid. Per costringerci ad aggiornare il vaccino con i nuovi ceppi il virus deve cambiare in modo sostanziale. Per ora non siamo preoccupati. 

Cosa dicono BioNTech e Pfizer

«siamo pronti a consegnare le prime dosi di vaccino nei Paesi dell’Ue» comunica il fondatore di Biontech, «Oggi è un giorno particolarmente importante ed emozionante per noi essendo nel cuore dell’Unione europea, siamo entusiasti di essere un passo più vicini alla potenziale consegna del primo vaccino in Europa per contribuire a combattere questa devastante pandemia». Soddisfatto il presidente e amministratore delegato di Pfizer. «Siamo soddisfatti del forte segnale di fiducia del Comitato rispetto ai nostri dati».

Il ministro della Salute Speranza

Ad oggi, il vaccino è autorizzato o approvato per l’uso di emergenza in più di 15 Paesi. «Avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci dà più forza e fiducia», ha dichiarato Roberto Speranza. Che però ricorda anche che la battaglia è ancora impegnativa e che non bisogna abbassate la guardia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *