Sputnik, l’adenovirus messaggero si replica: ecco perché il Brasile lo ha bocciato

Sputnik, l’adenovirus messaggero si replica: ecco perché il Brasile lo ha bocciato

L’autorità sanitaria brasiliana ha segnalato che tutti i campioni di vaccino russo contro Covid 19 analizzati contenevano virus in grado di replicarsi con il rischio di scatenare raffreddori e gastroenteriti. Roberto Burioni: «Un problema grave»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *