Istituto San Marino, ‘Sputnik efficace, qui calati contagi’

“L’Istituto per la sicurezza sociale” di San Marino “intende informare la popolazione sammarinese sulla campagna di vaccinazione in atto contro il virus Sars-CoV-2, esprimendo piena fiducia sulla sicurezza ed efficacia del vaccino russo Sputnik V”. E’ il messaggio diffuso dall’ente oggi (ieri, ndr) in una nota, dopo le informazioni arrivate dal Brasile, che ha detto no al prodotto scudo russo, elencando fra i vari motivi anche il fatto che l’agenzia nazionale Anvisa avrebbe ravvisato la presenza di adenovirus in apparenza ancora in grado di replicarsi. L’Istituto conferma la fiducia e la raccomandazione alla vaccinazione con Sputnik e informa che “i dati della campagna vaccinale in corso, dove in circa il 90% dei casi è stato utilizzato il vaccino realizzato e prodotto dal Centro nazionale di ricerca epidemiologica e microbiologica ‘N. F. Gamaleja’ di Mosca, mostrano un repentino calo dei contagi in territorio a distanza di un mese dall’inizio della somministrazione del vaccino, avvenuta il 1 marzo. E tutto questo nonostante già da metà febbraio fosse stata confermata un’elevata presenza della cosiddetta ‘variante inglese’ del virus in Repubblica. Attualmente, delle 19.773 persone vaccinate con la prima dose di vaccino, 17.564 hanno ricevuto lo Sputnik V”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *