Il 24 novembre 1991 moriva Freddie Mercury. Sei cose da sapere sul frontman dei Queen

Ventotto anni fa il cantante 45enne si spegneva nella sua casa di Londra. Dalle passioni meno conosciute al difficile rapporto con la sua patria, Zanzibar: ecco alcune curiosità sull’icona pop

Ventotto anni fa, il 24 novembre 1991, moriva Freddie Mercury, cantautore, compositore e musicista britannico, frontman dei Queen (FOTOSTORIA). Mercury si spense a 45 anni nella sua casa di Logan Place, a Londra, a causa di una broncopolmonite aggravata dall’Aids, che ventiquattr’ore prima aveva pubblicamente dichiarato di aver contratto. Ecco sei cose da sapere su una delle icone che più hanno segnato il panorama musicale moderno.

Uno stemma “reale”

Freddie Mercury poteva vantare una vena artistica a tutto tondo: è stato lui a ideare il logo dei Queen. Il simbolo, che ricalca lo stemma reale del Regno Unito, ha al suo interno i segni zodiacali dei membri del gruppo. Mercury disegnò il logo definitivo nel 1972, ribattezzandolo “Queen Crest”.

Cravatte da collezione

Tra le passioni del cantante e compositore c’era anche quella per le cravatte. Nonostante non le indossasse mai, amava collezionarle: si dice ne possedesse più di cento modelli. A livello di abbigliamento, il cantante preferiva sfoggiare piuttosto abiti eccentrici e innovativi, tanto che non c’è nemmeno una fotografia che lo ritragga con una cravatta.

Leggi di più su Skytg24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *