Fibromialgia: solo 1/3 italiani la conosce, diagnosticata in 1 caso su 2

Forti dolori diffusi in tutto il corpo, in particolare schiena e cervicale, facile affaticamento anche nel compiere semplici azioni, insonnia, difficoltà a concentrarsi e disturbi d’ansia. Sono solo alcuni dei principali sintomi che accomunano chi soffre di fibromialgia, patologia che colpisce circa 2 milioni di italiani, soprattutto le donne in età lavorativa con un’età media di circa 40 anni. Una patologia però che resta ancora misconosciuta, tanto che solo un italiano su tre sa di cosa si tratta e appena in un caso su due la malattia riceve una diagnosi. Sono questi alcuni dati di un’indagine dall’Istituto Piepoli, con il contributo non condizionante di Alfasigma, condotta su un campione di 1000 persone, per testare il grado di consapevolezza sulla fibromialgia – di cui il 12 maggio si celebra la Giornata mondiale – e per comprendere meglio i bisogni dei pazienti e implementare adeguati percorsi di cura.Forti dolori diffusi in tutto il corpo, in particolare schiena e cervicale, facile affaticamento anche nel compiere semplici azioni, insonnia, difficoltà a concentrarsi e disturbi d’ansia. Sono solo alcuni dei principali sintomi che accomunano chi soffre di fibromialgia, patologia che colpisce circa 2 milioni di italiani, soprattutto le donne in età lavorativa con un’età media di circa 40 anni. Una patologia però che resta ancora misconosciuta, tanto che solo un italiano su tre sa di cosa si tratta e appena in un caso su due la malattia riceve una diagnosi. Sono questi alcuni dati di un’indagine dall’Istituto Piepoli, con il contributo non condizionante di Alfasigma, condotta su un campione di 1000 persone, per testare il grado di consapevolezza sulla fibromialgia – di cui il 12 maggio si celebra la Giornata mondiale – e per comprendere meglio i bisogni dei pazienti e implementare adeguati percorsi di cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *