Emofilia: Malcangi, “Oggi cure più facili grazie a farmacocinetica e attività fisica”

 “Tre elementi oggi rendono più facile la cura dell’emofilia: i nuovi farmaci a emivita prolungata, la farmacocinetica e l’attività fisica”. 

Così Giuseppe Malcangi, ematologo U.O.S.D Centro emofilia e trombosi del Policlinico di Bari, ha argomentato le nuove prospettive di cura dell’emofilia durante la settima tappa di ‘Articoliamo’, campagna sostenuta da Sobi con il patrocinio di FedEmo e dedicata a favorire la cura e il benessere delle articolazioni nelle persone con emofilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *