Covid, Ema valuta farmaco per malati in ossigenoterapia supplementare

L’Agenzia europea del farmaco Ema ha avviato la valutazione di una domanda di estensione dell’uso di baricitinib (Olumiant*), per includere il trattamento di Covid-19 in pazienti a partire dai 10 anni di età che necessitano di ossigenoterapia supplementare. Si tratta di un immunosoppressore attualmente autorizzato per la somministrazione in adulti con artrite reumatoide o dermatite atopica (eczema), da moderate a gravi. Baricitinib blocca l’azione di enzimi chiamati Janus chinasi, che svolgono un ruolo importante nei processi immunitari all’origine dell’infiammazione. L’idea è che potrebbe anche contribuire a ridurre l’infiammazione e i danni ai tessuti associati alla forma grave di Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *