UCCISO L’AMBASCIATORE ITALIANO IN CONGO

Attentato in Congo: ucciso l’ambasciatore italiano e un carabiniere

Luca Attanasio, ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo, è stato ucciso durante un assalto alla vettura su cui viaggiava in un convoglio della MONUSCO, la missione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione del paese africano.
Tra le vittime anche un carabiniere, che era nel convoglio con il diplomatico. La vittima, Vittorio Iacovacci,  era in servizio presso l’Ambasciata italiana nel Paese Africano dallo scorso mese di settembre .

Attanasio, 44 anni da compiere a maggio, era a Kinshasa dal 2017. Quattro mesi fa aveva vinto il Premio Nassiriya per la pace “per aver contribuito alla realizzazione di progetti umanitari distinguendosi per l’altruismo a sostegno delle persone in difficoltà”.

Cordoglio del Presidente Mattarella, che ha inviato al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, il seguente messaggio:

«Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della citta di Goma uccidendo l’Ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista.

La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali in Repubblica Democratica del Congo.

Nel deprecare questo proditorio gesto di violenza gli italiani tutti si stringono nel cordoglio intorno alle famiglie delle vittime, cui desidero far pervenire le condoglianze più sentite e la più grande solidarietà».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *