Ottobre 1, 2023

Nicolas Winding Refn ora attacca le piattaforme:

Il dibattito sulle piattaforme streaming è quanto mai acceso, nonostante non sia più un argomento all’ordine del giorno come nell’immediato post-pandemia: Netflix e co. vantano milioni di utenti e probabilmente altrettanti detrattori, soprattutto nell’ambiente di quegli addetti ai lavori a cui certe cose proprio non vanno giù.

L’ultima stoccata arriva da parte di qualcuno che, in realtà, proprio estraneo al mondo dello streaming non è: stiamo parlando di Nicolas Winding Refn, che oltre a un discreto numero di cult per il grande schermo ha all’attivo anche serie come Copenaghen Cowboy per Netflix e Too Old to Die Young per Prime Video.

Un passato che non ha ammorbidito però il giudizio del regista di The Neon Demon sulla cosa: secondo Refn (che al momento è al lavoro su tre film per bambini), le piattaforme sarebbero infatti colpevoli di aver “saturato il mercato” e “svalutato il cinema“, forti anche di un’industria cinematografica che continua a “corromperle con soldi e cocaina“.

È incredibilmente triste e terrificante perché l’arte è l’unica cosa, a parte il sesso, l’acqua e la felicità, che ci tiene in vita” ha quindi aggiunto Refn. E voi, da che parte state? Piattaforme sì o piattaforme no? Diteci la vostra nei commenti, ben consapevoli che difficilmente l’annosa questione troverà a breve una soluzione che soddisfi tutti.

, L’articolo originale è stato pubblicato da, https://cinema.everyeye.it/notizie/nicolas-winding-refn-attacca-piattaforme-corrotte-soldi-cocaina-668761.html, Attori e Registi, https://cinema.everyeye.it/feed/feed_news_rss.asp, Ivan Marra,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *