Dicembre 1, 2022

Dichiarazione congiunta ICC-OMS: un appello al settore privato senza precedenti per combattere COVID-19

In uno sforzo coordinato per combattere la pandemia di coronavirus COVID-19, la Camera di commercio internazionale (ICC) e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno concordato di lavorare a stretto contatto per garantire che le informazioni più recenti e affidabili e una guida su misura raggiungano la comunità economica globale .

La pandemia COVID-19 è un’emergenza globale per la salute e la società che richiede un’azione immediata ed efficace da parte di governi, individui e imprese. Tutte le aziende hanno un ruolo chiave da svolgere nel ridurre al minimo la probabilità di trasmissione e impatto sulla società. Un’azione tempestiva, coraggiosa ed efficace ridurrà i rischi a breve termine per i dipendenti e i costi a lungo termine per le imprese e l’economia.

Per aiutare questo sforzo collettivo, ICC invierà regolarmente consulenza aggiornata alla sua rete di oltre 45 milioni di imprese in modo che le imprese di tutto il mondo possano intraprendere azioni informate ed efficaci per proteggere i loro lavoratori, clienti e comunità locali e contribuire alla produzione e distribuzione di forniture essenziali.

L’ICC contribuirà inoltre a migliorare i flussi di informazioni sull’epidemia di coronavirus esaminando la sua rete globale del settore privato per mappare la risposta aziendale globale. Ciò incoraggerà entrambe le imprese ad adottare approcci precauzionali adeguati e generare nuovi dati e approfondimenti per sostenere gli sforzi del governo nazionale e internazionale.

Come priorità immediata, le aziende dovrebbero sviluppare o aggiornare, preparare o attuare piani di continuità aziendale. I piani di continuità operativa dovrebbero mirare a ridurre la trasmissione, anche promuovendo la comprensione della malattia, i suoi sintomi e il comportamento appropriato tra i dipendenti; istituire un sistema di segnalazione per eventuali casi e contatti; preparazione degli elementi essenziali; limitare i viaggi e la connettività fisica; e pianificare misure come il telelavoro, se necessario.

Inviti all’azione

  • ICC appoggia fermamente l’invito dell’OMS ai governi nazionali di tutto il mondo ad adottare un approccio dell’intero governo e dell’intera società per rispondere alla pandemia di COVID-19. Ridurre l’ulteriore diffusione di COVID-19 e mitigarne l’impatto dovrebbe essere una priorità assoluta per i capi di Stato e di governo. L’azione politica dovrebbe essere coordinata con gli attori del settore privato e della società civile per massimizzare la portata della messaggistica e dell’efficacia.
  • I governi dovrebbero impegnarsi a mettere a disposizione tutte le risorse necessarie per combattere COVID-19 con il minimo ritardo e per garantire che le catene di approvvigionamento transnazionali di medicinali e altri beni essenziali siano in grado di funzionare in modo efficace ed efficiente
  • L’ICC e l’OMS incoraggiano le camere di commercio nazionali a lavorare a stretto contatto con le squadre nazionali delle Nazioni Unite, compresi gli uffici delle Nazioni Unite dove esistono, e a designare punti focali reciproci per coordinare questa collaborazione.
  • ICC incoraggia i suoi membri a sostenere gli sforzi di risposta nazionali del proprio paese e a contribuire agli sforzi di risposta globale coordinati dall’OMS attraverso www.covid19responsefund.org .

Con l’evolversi della pandemia, il segretario generale dell’ICC John WH Denton AO e il direttore generale dell’OMS, il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, continueranno a coordinare i loro sforzi.

Le informazioni essenziali sulla pandemia di COVID-19 sono disponibili sul sito dedicato dell’OMS .

Fonte del comunicato: https://www.who.int/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *