Febbraio 3, 2023

Bloccato il taglio dei parlamentari dopo il raggiungimento del quorum per il referendum

La richiesta di referendum è stata sottoscritta anche da senatori che avevano votato per il taglio

Servivano 64 firme necessarie per avviare un referendum costituzionale sulla riforma del taglio dei parlamentari. Di conseguenza si blocca l’entrata in vigore della legge approvata ad ottobre.

Il referendum era stato chiesto nel rispetto dell’art. 138 della Costituzione che così recita: “Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata, se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi” .

Per il referendum confermativo non è necessario il quorum degli elettori, in quanto si conferma o meno una legge.

Leggi di più su Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *