Febbraio 3, 2023

Banca Popolare di Bari: Il Cdm vara il decreto di salvataggio

Il ministro Gualtieri: “Governo a fianco di risparmiatori e dipendenti”

Le intenzioni del governo sono quelle di creare una Banca di Investimento per il Sud, con la ricapitalizzazione fino a 900 milioni di euro di Mediocredito Centrale attraverso Invitalia. Al termine del Consiglio dei Ministri, il responnsabile del dicastero dell’economia Giuseppe Gualtieri: “Positiva l’approvazione del decreto. Il governo è al fianco dei risparmiatori e dei dipendenti della Banca Popolare di Bari e delle imprese da questa sostenute ed è impegnato per il suo rilancio a beneficio dell’economia del Mezzogiorno“.

Claudia Voltattorni su Corriere.it scrive:

I risparmiatori della Banca popolare di Bari possono tirare un sospiro di sollievo. Il decreto per salvare Pop Bari, bloccato tre giorni fa dai veti incrociati di Matteo Renzi e Luigi Di Maio, è stato varato ieri, nel Consiglio dei Ministri convocato in notturna. Dopo un’ora e mezza di riunione, al termine di una giornata segnata dal botta e risposta delle polemiche a distanza tra renziani e Cinque Stelle, è stato varato il provvedimento da 900 milioni di euro. Secondo le indiscrezioni circolate in serata, il governo intende creare una banca di investimento con la ricapitalizzazione di Mediocredito centrale attraverso Invitalia, per il rilancio di Banca popolare di Bari”.

Leggi di più su Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *