Dicembre 8, 2022

Maccanismo europeo di stabilità: bagarre in aula

Gualtieri: “Polemiche pretestuose”

il fondo salva-Stati che dopo mesi di negoziati è ormai a un passo dal traguardo, infiamma la politica italiana. E’ bagarre in aula a Montecitorio (IL VIDEO in un tweet del deputato Pd Patrizia Prestipino) dopo l’audizione del ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri: “Che la modifica alle linee di credito precauzionali introdotta dalla riforma del Mes attenti alla stabilità finanziaria dell’Italia, lo trovo comico”, dice il ministro.

Proteste dell’opposizione

I partiti dell’opposizione usano la mano pesante e insorgono alle parole di Gualtieri con cui, in un’audizione fiume a Palazzo Madama, risponde a deputati e senatori che, “no”, il testo ormai non si può più rinegoziare, “è stato chiuso”. “Le preoccupazioni, venute dalla Lega ma anche dal M5s, sono del tutto infondate”, dice Gualtieri. Come falso è che tolga poteri alla Commissione Ue.

In più, il backstop’ raddoppia i fondi disponibili per salvare le banche: è dunque “un successo per l’Italia”. Ma le parole del ministro attirano l’accusa di “alto tradimento” da parte della presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. E di “infedeltà in affari di Stato”, parole di Claudio Borghi, della Lega, che invita il governo a riferire alla Camera o “porteremo Conte in tribunale”. Alla fine il presidente della Camera Roberto Fico sospende la seduta: “Il governo riferirà in aula a brevissimo”, dice.

Leggi di più su skytg24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *