Dicembre 8, 2022

Conte: “Tante falsità sulla manovra”

Sindacati convocati a Palazzo Chigi il 4 novembre. Dentro la manovra: assunzioni toghe, plastic tax e 236 mln per apparecchi medici

Il memorandum “da migliorare” sulla Libia , l’Italia come modello di sviluppo sostenibile, ma anche il mare come patrimonio liquido universale e l’attenzione massima sull’accordo tra Fca e Psa Peugeot Citroen.

E’ un Conte a tutto campo quello che è intervenuto all’assemblea pubblica di Confitarma, la confederazione italiana armatori. Un’occasione per fare, tra l’altro, il punto sulla manovra appena licenziata dal vertice di maggioranza, seppure con qualche tensione: “Siamo in dirittura finale, parliamo di un Ddl che approderà in Parlamento ed è giusto che lì ci siano suggerimenti per migliorare quest’impianto”.

Il presidente del Consiglio si è soffermato sulle tante inesattezze diffuse sull’entità e sui contenuti della manovra: “Ho letto molte ricostruzioni non corrispondenti alla realtà sulla manovra, sul fatto che aumenti la pressione fiscale complessiva. Le bugie hanno le gambe corte, gli italiani vedranno se sarà abolito o meno il superticket, se ci sarà qualche decina di euro in più in busta paga, se le partite Iva si vedranno confermare il regime forfettario.

E’ una manovra fortemente redistributiva”. Il premier Giuseppe Conte nei prossimi giorni si confronterà sulla manovra economica anche con i sindacati. I tre segretari generali di Cgil, Cisl e Uil sono stati convocati lunedì 4 novembre alle 19 a palazzo Chigi proprio per offrire loro tutti i dettagli sulla legge di bilancio. Saranno presenti anche i ministri dell’Economia e del lavoro, Roberto Gualtieri e Nunzia Catalfo.

Leggi di più su RaiNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *