Dicembre 8, 2022

Bussetti punta a scucire 27.400 assunzioni

Verso la legge di bilancio

di Alessandra Ricciardi

Le carte a ieri sera parlavano di un pacchetto di 27.400 assunzioni straordinarie per la scuola, l’università e la ricerca, le priorità indicate dal ministro dell’istruzione, Marco Bussetti, per la prossima legge di bilancio e che hanno superato il primo vaglio del ministro dell’economia, Giovanni Tria. E poi una norma per velocizzare le procedure del concorso dei dirigenti scolastici; il taglio alle ore e ai fondi per l’alternanza, fondi recuperati per coprire l’elemento perequativo degli stipendi dei docenti. Il pacchetto sarà definito nel consiglio dei ministri di questa mattina che dovrà trovare la quadra politica e soprattutto finanziaria della manovra.

Le cattedre in organico di diritto, posti da destinare ad assunzioni in più rispetto al turnover, sono 20 mila da utilizzare per l’incremento del tempo pieno nella scuola primaria e dell’infanzia, soprattutto al Sud. Sono invece 6 mila i posti in aggiunta sull’organico chiesti per il personale ausiliario, tecnico e amministrativo. E poi 400 prof per i licei musicali, in attuazione di una sentenza del Tar Lazio. Mille invece i ricercatori da assumere.

Nell’articolato scuola, anche un concorso per consolidare il corpo dei dirigenti tecnici, i cosiddetti ispettori, con il mantenimento, nel frattempo, del personale attualmente in servizio.

Fra le proposte, anche la norma che accelera il concorso per dirigenti scolastici, la cui prova scritta è in calendario il 18 ottobre: dopo le prove si entra in ruolo e il corso di formazione si svolge dopo la presa di servizio. In tal modo il Miur conta di recuperare un anno.

Fonte dell’articolo: Italia Oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *