Dicembre 1, 2022

Accordo tra MIUR e Sindacati: Abolita la chiamata diretta

Come avverrà il passaggio da ambito territoriale a scuola

Si è concluso al MIUR il confronto per la definizione del CCNI sulle modalità di assegnazione dei docenti da ambito a sede. L’intesa prevede che l’assegnazione avvenga per tutti, compresi i neoassunti, attraverso le procedure informatiche che prevedono l’indicazione, da parte del docente, di una scuola da cui il sistema partirà per individuare quella di assegnazione, scorrendo l’elenco delle scuole costituente la c.d. “catena di prossimità”.

Sarà preso inconsiderazione il punteggio determinato in base alle tabelle del CCNI sulla mobilità.

Definiti anche i periodi in cui sarà possibile indicare tramite POLIS la scuola prescelta come punto di partenza:

Per i docenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado la finestra va dal 28 giugno al 5 luglio;

Per la secondaria di II grado il periodo è quello intercorrente tra il 14 luglio e il 23 luglio.

Nelle stesse date gli Ambiti Territoriali degli USR inseriranno a sistema le precedenze di cui all’art. 13 del CCNI sulla mobilità.

Non appena pronti seguiranno il testo del CCNI e della circolare e un comunicato unitario in corso di redazione.

Fonte dell’articolo: CIsl Scuola



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *