Dicembre 8, 2022
Senza categoria

Assegnazioni provvisorie: linea dura del MIUR sulle precedenze per assistenza

Prosegue il confronto al MIUR

Nel nuovo contratto, molto simile a quello dello scorso anno, dovranno essere apportate alcune limitate modifiche. Il ministero è orientato a confermare la linea dura su alcuni punti: ovvero, non cancellerà l’obbligo della convivenza con il disabile da assistere per poter fruire della precedenza e il diniego di poter chiedere il ricongiungimento al coniuge o ai genitori.

Se le cose dovessero rimanere così, non sarebbe possibile chiedere l’assegnazione provvisoria per riavvicinamento ai genitori se manca la convivenza,  e la possibilità di chiedere sempre assegnazione provvisoria, in via eccezionale, sui posti di sostegno anche da parte dei docenti senza titolo, ovviamente in subordine rispetto a chi possiede il titolo e dopo aver accantonato sia i posti per le immissioni in ruolo che quelli spettanti ai supplenti in possesso del titolo.

Dal momento che si tratta di un aspetto molto delicato, per i sindacati occorre prevedere modalità che tengano conto degli interessi dei diversi soggetti, cosi come della continuità del servizio. Su entrambi questi punti, il secondo in particolare, l’amministrazione è intenzionata ad adottare la linea dura.

Si è, quini, deciso di sospendere la trattativa  in attesa di avere nuovi interlocutori politici con cui discutere per trovare una soluzione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *